Hai ricevuto una lettera da un legale o da un sindacato dove ti vengono richieste differenze salariali per la tua ex domestica (colf, badante, baby sitter, etc)?

Si tratta di una vertenza, e ciò vuol dire che probabilmente c’è o c’è stata qualche irregolarità nella forma contrattuale oppure il contratto stesso non è stato completamente rispettato. Oppure si tratta di una richiesta illegittima. 

Come comportarsi? Innanzitutto evitare nel modo più assoluto di cercare soluzioni “personali” che non hanno alcun peso giudiziario e qualunque tentativo in questa direzione non farà che peggiorare la vostra situazione e avvalorerà le accuse che vi sono state mosse.

La difesa va impostata nel modo corretto e per fare ciò occorre avvalersi di professionisti. Professione in Famiglia ti può tutelare dal punto di vista legale e sindacale, rappresentandoti nel contenzioso come previsto dalle norme di legge in vigore. 

La nostra consulenza, nelle varie fasi del rapporto di lavoro, ti può aiutare a non incappare in comportamenti “rischiosi”, tutelandoti da successive rivalse, perché spesso le irregolarità sono dovute a inesperienza o leggerezza piuttosto che a malafede.

Ti invitiamo a consultare alcuni dei casi più classici di vertenza dal menu qui sulla destra e a iscriverti e contattarci per avere assistenza specifica sul tuo caso: servizi@professioneinfamiglia.it. Sarai ricontattato da un nostro responsabile.