Site icon Professione in famiglia

Indennità di accompagnamento

L’indennità di accompagnamento è un sostegno economico statale pagato dall’Inps, previsto dalla legge 11 febbraio 1980, n.18 per le persone dichiarate totalmente invalide e/o incapaci di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore oppure incapaci di compiere gli atti quotidiani della vita.

Le persone aventi fra i 18 e i 65 anni occorre che sia certificato un grado di invalidità civile pari al 100%, per i minorenni e gli ultrasessantacinquenni tale percentuale non è necessaria, di conseguenza è sufficiente che essi abbiano una difficoltà a deambulare da soli o necessitino di una continua assistenza perchè incapaci di svolgere da soli i comuni atti della vita quotidiana.

L’indennità di accompagnamento viene corrisposta per 12 mensilità a prescindere dall’età dell’invalido e dal reddito suo e del suo nucleo familiare. È esente da IRPEF, cioè non è tassata.

Exit mobile version