Site icon Professione in famiglia

Professione in Famiglia lancia un SOS ai sindacati di Roma

Professione in Famiglia di Roma, a nome delle famiglie e delle imprese associate sul territorio, ha inviato ai Segretari generali di CGIL CISL e UIL del Lazio una lettera per promuovere un’azione congiunta contro le truffe verso le famiglie, il lavoro nero e lo sfruttamento domestico e il dilagare di forme irregolari di fornitura di servizi di assistenza alla persona.

Sono sempre più frequenti gli articoli sui quotidiani romani che denunciano forme di sfruttamento, organizzazioni o imprese senza scrupoli che forniscono servizi senza le dovute autorizzazioni, crescita di contenziosi sindacali e vere e proprie truffe ai danni delle famiglie e delle lavoratrici domestiche.

Una indagine di Professione in Famiglia ha riscontrato che molte “imprese” forniscono servizi di badantato a costi inferiori a quelli previsti dal contratto, generando un danno verso le imprese oneste ed esponendo le famiglie “clienti” a concreti rischi di illegalità.

Si auspica infine che i sindacati che rappresentano non solo questi lavoratori ma anche pensionati che utilizzano questi servizi, dimostrino la giusta sensibilità e, congiutamente, si avvii un percorso di contrasto efficace e un coinvolgimento delle istituzioni preposte ai controlli ma soprattutto verso le amministrazioni locali per il governo del settore che coinvolge decine di migliaia di persone.

lettera a cgil cisl uil Lazio

 

Exit mobile version