Site icon Professione in famiglia

LA PRESTAZIONE OCCASIONALE NELL’ASSISTENZA ALLA PERSONA

Stiamo avvicinandoci alla fine dell’anno e molte aziende ci hanno chiesto un parere in merito alla forma di lavoro in “ prestazione occasionale”.

Tale richiesta è motivata dal limite reddituale del collaboratore che non deve superare la soglia annua di € 5.000 anche in più rapporti di lavoro ed entro il limite dei 30 giorni di prestazione.

In più di un’occasione abbiamo sconsigliato tale strumento che, se da un lato può avere le caratteristiche di flessibilità tipiche del settore, dall’altro può generare numerose forme irregolari foriere di pesanti sanzioni amministrative e contenziosi sindacali.

Abbiamo quindi chiesto al Dott. Lorenzo Miazzo, Consulente del Lavoro esperto nel ramo giuslavoristico di esprimere un parere formale sull’argomento che potrete consultare in Parere su prestazione occasionale.

 

Exit mobile version