Firma la petizione

Le famiglie. Si parla tanto di famiglie, le famiglie sono il cuore pulsante della società e sono in continua evoluzione. La struttura familiare cambia rapidamente, i nuclei si restringono, i figli si allontanano, i genitori invecchiano e i nonni hanno bisogno di assistenza. Sempre più famiglie, forse anche la tua, si trovano, si sono trovate o purtroppo si troveranno a dover fronteggiare un’emergenza sanitaria impegnativa, sia umanamente che economicamente. Persone non più autosufficienti, i nostri nonni, i nostri genitori anziani, hanno bisogno di cure e assistenza pressoché continue e ogni famiglia cerca soluzioni sostenibili, e che proteggano la dignità di tutti i soggetti deboli.

Perché è vero, i nostri anziani non più autosufficienti sono deboli, ma anche i lavoratori e soprattutto le lavoratrici che li accudiscono, le badanti, senza le quali sempre più famiglie oggi sarebbero perdute. Le badanti che svolgono un compito così importante e così difficile, che richiede cura, empatia e sensibilità. E gli operatori d’aiuto, figure specializzate nell’assistenza familiare, preparate e di grande professionalità. E tutto questo ha un costo. Un costo che oggi ricade completamente sulle spalle delle famiglie. Ma qualcosa sta cambiando.

L’uscente legislatura (con i deputati del PD Antonio Misiani ed Elena Carnevali) il 27 dicembre 2017 ha presentato una proposta di legge che prevede un notevole potenziamento della detrazione Irpef sui costi sostenuti dalle famiglie per l’assistenza personale. Una legge che va oltre ogni schieramento politico e raccoglie le necessità di tutti noi che nasciamo, cresciamo e un giorno dovremo affrontare i disagi e i costi della vecchiaia.

Stiamo parlando di risparmi. Stiamo parlando di 700 milioni di ore lavorate dalle badanti ogni anno (dati INPS), con un costo complessivo di circa 4 miliardi di Euro pagato dalle famiglie. Con la nuova legge le famiglie potranno recuperare circa 1,2 miliardi di Euro. Vuol dire un risparmio per famiglia fino a 4.500 Euro l’anno. Senza contare tutto il lavoro nero che non è quantificabile e che potrebbe finalmente essere regolarizzato, garantendo maggiore sicurezza alle famiglie e tutele alle lavoratrici. Lavoratrici e lavoratori a cui oggi non è riconosciuta neppure l’indennità di malattia, che invece sarà garantita dalla nuova legge.

Professione in Famiglia promuove questa petizione di sensibilizzazione con l’obiettivo di consegnare le firme al futuro Parlamento, affinché sia mantenuta alta l’attenzione su questo tema, e si accelerino i tempi di approvazione della legge per garantire un sostegno concreto a oltre 3.000.000 di famiglie in Italia. Il primo passo è stato fatto. Ora tocca a noi cittadini fare un gesto concreto per garantire che il percorso vada avanti e che la legge sia approvata in tempi rapidi.

Firmiamo perché i nonni dei nostri figli possano essere assistiti con amore e professionalità e le nostre famiglie possano sostenere con dignità i propri cari.

Firmiamo e facciamo firmare questa petizione:

https://buonacausa.org/cause/assistenzadomiciliare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...